TheFabLab sull’ADI Design Index!

massimoThe BlogLeave a Comment

TheFabLab sull’ADI Design Index!

Il progetto X Makers di TheFabLab per DeAgostini è stato inserito nel prestigioso ADI Design Index 2017, catalogo dei più interessanti progetti di design italiano promosso dall’Associazione per il Disegno Industriale. L’indice è una preselezione per arrivare a vincere il Compasso d’Oro. Qui ripercorriamo la storia di questo bellissimo progetto, non solo per celebrare l’evento ma anche per ringraziare i partner che hanno sostenuto la nostra progettazione. 

Nell’inverno 2013 il regista Michele Rho ci ha proposto di portare sul piccolo schermo la nostra passione per la digital fabrication e il mondo dei fablab. Grazie anche al contributo dell’autore Dino Clemente, la proposta di programma è arrivata in DeAgostini e in particolare al gruppo di persone che si occupa dei contenuti per il canale DeA Kids. Dopo un processo di gestione interno al broadcaster italiano, nel maggio del 2014 il progetto è partito: il programma si sarebbe chiamato X Makers e un gruppo di visionari inventori, capitanati dal mitico Giovanni Muciaccia avrebbe trasformato i giocattoli dei bambini in prototipi incredibili.  

Il team di TheFabLab (Francesco Colorni, Bernardo Gamucci, Davide Andenna, Leonardo Carraro e Matteo Ordanini) si è messo al lavoro all’ideazione e realizzazione dei 10 prototipi per le dieci puntate previste per la prima edizione. Macchine volanti, biciclette customizzate e zaini robotici, lentamente occupavano i tavoli da lavoro del nostro laboratorio. 

Qui di seguito ecco alcuni bozzetti dei progetti che poi sono stati poi digitalizzati, ingegnerizzati e realizzati con stampa 3d, elettronica programmabile e laser cutter.    

   

      

A settembre, dopo 3 mesi di lavoro, tutto era pronto, le luci e le telecamere si sono accese sui nostri incredibili progetti. Lo shooting è durato circa 1 mese, negli studi storici dell’Antoniano di Bologna (sede dello Zecchino d’Oro) e oltre a Massimo Temporelli (TheFabLab), Giovanni Muciaccia, Giulia Palaferri e Francesco Marchioro (in arte Leo), abbiamo avuto la fortuna di avere in studio iCube, il robot umanoide dell’Istituto Italiano di Tecnologia. Il programma è diventato così il primo ad avere la presenza fissa di un umanoide.

Ecco le immagini del primo studio e del team di lavoro. A seguire, Giovanni Mucciaccia con alcuni dei nostri prototipi (la macchina volante, la sveglia robot). 

         

La prima edizione del programma è andata in onda a dicembre 2015 sui canali DeAgostini della piattaforma Sky. Per questa prima edizione, il programma vince Premio Moige 2016.

Nel 2016 il programma X Makers è ripartito con una seconda edizione. Questa volta sono state realizzate ben 20 puntate e dunque 20 prototipi. Il programma è andato in onda a settembre 2016. Tra i più divertenti ricordiamo la il la chitarra elettrica stampata 3d, la mano robotica e la catapulta di Leonardo di grandi dimensioni.

Naturalmente, sia per la prima che per la seconda edizione sono stati fondamentali, oltre agli autori e ai registi del programma, anche gli sponsor e i partner tecnologici che hanno supportato con le loro tecnologie e le loro competenze i nostri progetti. Ringraziamo in particolare: Trotec Italia per le macchine di taglio laser, Sharebot per le stampanti 3D, Conrad Italia per l’elettronica programmabile e Roland per le frese CNC e le macchine per taglio e stampa vinilica e FiloAlfa per i materiali per stampa 3d.   

    .  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *